Che tu sia a capo di un’azienda o di un team, hai grandi responsabilità verso le persone che lavorano con te e verso te stess@.
Il benessere di tutt* voi dipende in larga parte dalla tua capacità di guidare te stess@ e loro verso il raggiungimento di obiettivi comuni, che portino contemporaneamente benefici collettivi e individuali.
Questo test ti consente di valutare le tue aree di eccellenza e quelle di miglioramento come guida, per capitalizzare le prime e rafforzare le seconde.

Per ogni affermazione, seleziona la colonna che – oggi – ti rappresenta di più. Sii più onest@ possibile con te stess@ e non pensare a quale dovrebbe essere la risposta giusta.
Al termine, clicca sul pulsante giallo. In pochi secondi verrai reindirizzat@ in alto per leggere l’esito.

1. quando ho un problema, provo a risolverlo da sol@, prima di chiedere ad altr* cosa  fare

 
 
 
 
 

2. quando delego un lavoro, lo do alla prima persona che abbia tempo

 
 
 
 
 

3. mi confronto con i membri del mio team ogni volta che mi accorgo che il loro comportamento ha un impatto negativo sul lavoro

 
 
 
 
 

4. prendo le decisioni a seguito di accurate analisi piuttosto che affidarmi all’istinto

 
 
 
 
 

5. lascio che i membri del mio team trovino tra di loro il modo migliore per lavorare insieme

 
 
 
 
 

6. aspetto prima di sanzionare una persona del mio team, perché abbia il tempo di correggere il proprio comportamento da sola

 
 
 
 
 

7. le competenze tecniche sono le più importanti per essere un(a) cap@ efficace

 
 
 
 
 

8. dedico tempo parlando con il mio team di ciò che va bene e ciò che va implementato

 
 
 
 
 

9. nelle riunioni, modero/facilito la discussione, aiutando il mio team ad approfondire i temi e trovare un accordo

 
 
 
 
 

10. sono pienamente consapevole dei processi operativi nella mia azienda, e lavoro per eliminare i “colli di bottiglia”

 
 
 
 
 

11. quando creo un team, valuto le competenze di cui ho bisogno e poi cerco le persone che meglio rispondono alle mie esigenze

 
 
 
 
 

12. faccio tutto il possibile per evitare discussioni sterili nel mio team, mentre sollecito quelle costruttive

 
 
 
 
 

13. cerco di motivare le persone del mio team adattando il mio approccio alle loro peculiarità

 
 
 
 
 

14. quando il mio team fa un errore importante, rifletto sulla lezione che posso trarne

 
 
 
 
 

15. quando non c’è armonia in un team appena costituito, lo considero come un naturale passaggio nella costruzione del rapporto

 
 
 
 
 

16. parlo con ciascun membro del team dei suoi obiettivi personali e poi li collego con quelli dell’organizzazione

 
 
 
 
 

17. quando creo un team, metto insieme persone omogenee per carattere, età, anzianità di servizio, e altro

 
 
 
 
 

18. penso che l’affermazione “se vuoi una cosa fatta bene, falla da sol@” sia vera

 
 
 
 
 

19. mi rivolgo ai membri del team come individui per assicurarmi che siano felici e produttivi

 
 
 
 
 

20. aggiorno il mio team sull’andamento dell’organizzazione