Le domande che devi benedire

Sono quelle che ti mandano in crisi, quelle che mettono in discussione le tue certezze. Attenzione: non significa che tu debba cambiare idea.

È una verifica.

Riflettere sulla domanda ci aiuta ad analizzare dall’esterno la nostra posizione.

Nota bene: ho detto riflettere sulla domanda, non sulla risposta da dare.

Significa metterci in una posizione di puro ascolto; la risposta, forse, verrà poi.

In questa fase dobbiamo accogliere la domanda e chi la pone senza barriere né timori.

Perché nella domanda non c’è necessariamente un intento polemico. Di norma, lo scopo della domanda non è mettere in discussione le nostre idee né noi come persone. continua su bottega filosofica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *