Se vali, si vede

La squadra esalta o svilisce i talenti individuali?
Chi osserva dall’esterno, vede il risultato complessivo e non può valutare il singolo contributo. Perciò, tende a considerare il gruppo come un’unità.
Allora, verrebbe da dire che se vuoi valorizzarti come singol@, il gruppo sia una zavorra. Ma se ci pensi bene:
• è molto probabile che quei risultati positivi non li avresti raggiunti (o almeno non così alti) senza il contributo di altr*
• mentre facevi il tuo, hai imparato dalle altre persone e sei uscit@ dal lavoro di gruppo con almeno una conoscenza e/o una competenza in più, che potrai spendere come tua in futuro
• se sei davvero migliore in qualcosa, si vede e nel gruppo sarai un modello e una guida, in quel particolare ambito, nella logica della leadership funzionale
• se hai sempre – o quasi – fatto parte di team di successo, non può essere un caso. Vuole inevitabilmente dire che sei abbastanza brav@ da essere ammess@ tra i/le migliori e che in qualche misura hai contribuito al successo.
Ancora dubbi?

“Nessun@ sarà mail un(a) grande leader se vuole fare tutto da sol@, o prendersi di tutto il merito per averlo fatto” (Dale Carnegie)