Fiducia

È un sentimento difficile.
La fiducia ci rende vulnerabili; per questo fatichiamo a concederla.
Fidarsi di qualcun@ significa privarci delle nostre corazze, mostrare le nostre vulnerabilità e paure, i nostri errori e le nostre lacune, senza temere il suo giudizio.
In un ambiente competitivo, come spesso sono le aziende, è difficile sviluppare la fiducia.
Chi è a capo non delega perché non si fida che il lavoro che verrà fatto bene.
Chi lavora non si espone perché teme di sbagliare e fare brutta figura e che questo inciampo venga utilizzato per metterl@ in cattiva luce e scavalcarl@.
Invece, la fiducia è la vera chiave del successo di ogni organizzazione.
Se ognun@ si sente liber@ di esprimersi, e proporre idee e azioni, contando sul contributo critico e costruttivo del gruppo; se chi è a capo sceglie di delegare funzioni e attività, l’organizzazione diventa viva, vitale, creativa, innovativa.
Si sviluppano nuovi progetti, si crea valore insieme.
Nella crescita di ciascun@ sta la crescita dell’organizzazione, e la sua prosperità.