Uomini, cose, città (l’altra faccia dell’innovazione)

Innovazione è forse una delle parole più utilizzate in questo periodo, declinata e declinabile per ogni contesto e situazione.

Innovazione è una parola semplice per definire fenomeni complessi: “ogni novità, mutamento, trasformazione che modifichi radicalmente o provochi comunque uno svecchiamento in un ordinamento politico o sociale, in un metodo di produzione, in una tecnica, ecc.” (Treccani).

Novità, mutamento, trasformazione.

Il volto noto dell’innovazione

In questi anni sono state introdotte sostanziali novità per apportare mutamenti e trasformazioni. Perciò, si è utilizzato soprattutto un approccio di ricerca di ciò che ancora non c’è per cambiare l’esistente o almeno parte di esso. Si è data una forte spinta soprattutto alla tecnologia e al digitale.

Le città sono diventate più smart, le industrie hanno avviato la loro quarta rivoluzione, la P.A. si è digitalizzata nell’intento di avvicinarsi ai cittadini e semplificare il dialogo.

Innovare per migliorare la qualità della vita e del lavoro è nella nostra natura. Dall’invenzione della ruota, abbiamo costantemente progredito nella semplificazione delle nostre vite e delle nostre produzioni. Almeno, questa era l’intenzione… continua su purpletude

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *